PRESUPPOSTO IMPOSITIVO TARI (TASSA SUI RIFIUTI)

 

La Legge 147/2013 ha stabilito l'entrata in vigore, dal 2014, della tassa sui rifiuti (TARI) per il finanziamento del costo del servizio di gestione dei rifiuti urbani ed assimilati.

Il presupposto della TARI e' il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di locali o di aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani. Sono escluse dalla TARI le aree scoperte pertinenziali o accessorie a locali tassabili, non operative, e le aree comuni condominiali di cui all'articolo 1117 del codice civile che non siano detenute o occupate in via esclusiva.

La TARI e' dovuta dunque da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani. In caso di pluralità di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all'adempimento dell'unica obbligazione tributaria.

Il tributo comprende una quota, pari al 5%, di competenza provinciale.